domenica 12 aprile 2009

A Taddy...


Oggi questo post è dedicato a Taddy. A Marco che è diventato Papy che è diventato Taddy. E' una storia lunga. Comunque il post è dedicato a lui, che è anche mio marito.
A lui che è una colonna portante, una colonna di cemento molto armato (non come quello di molte case aquilane, ahimè), a lui che non da mai segni di cedimento, a lui che mantiene sempre la calma e non si butta mai giù.

A lui che in questo periodo accusa un po' di stanchezza; a lui che si ritrova sul lavoro agghindato con una maschera che mal sopporta; a lui che la primavera lo coglie avitaminico; a lui che avrebbe bisogno di una bella pausa e di qualche soddisfazione in più.

Noi ti vogliamo bene, ti sentiamo, ti capiamo e ti siamo vicino. Vedrai che passerà, come sempre queste cose passano. E' una fase.
Qualunque cosa hai bisogno non fare il martire, comunicacela, che preferiamo vederti sorridere piuttosto che saperti scontento.
Forza!!!!

7 commenti:

Spinoza ha detto...

Vedi come cambiano i tempi? Oggi pomeriggio ti chiedevamo a voce cos'era che non andava. Stasera c'è pure il supporto elettronico.

Daje Taddy!

olioesale ha detto...

E poi ci sono gli amici di blog, che hanno imparato a volerti bene grazie alla bella semalutia. Anche noi contiamo qualcosa nevvero?
Forza Taddy

Semalutia ha detto...

@Spino e Olioesale: grazie ragazzi. Voi contate moltissimo.

Monica ha detto...

Forza Taddy...

Susanna ha detto...

Tanti auguri, Serena, e tante belle cose a Tiago, Luna e Taddy!
gatta susanna

Taddy ha detto...

Grazie a tutti, anche a Serena, che dovrei ringraziare di tante cose che lo spazio non basta.
Come dice lei la primavera mi sorprende avitaminico.
Purtroppo (o per fortuna) quando vedo dei comportamenti meschini e scorretti, anche solo verso chi mi sta a fianco, non riesco a non rimanerci male ed adombrarmi. Passerà... alla svelta ;-)

alianorah ha detto...

Comunicare è fondamentale, io lo so bene. Spero che il tuo invito sia stato pienamente accolto.