martedì 27 novembre 2012

Privacy




Privacy, questa sconosciuta. Se ne parla in tutte le salse ma in realtà, oggi come oggi, al tempo di facebook, twitter, linkedin, non esiste. Dico una banalità e forse ho commesso svariate leggerezze in passato. Anche quella di essermi fidata. Mai fidarsi, nessuno ti è mai veramente amico ed è pronto a venderti al miglior offerente.
Me ne accorgo ora che la mia libertà di movimento è stata limitata e ora che so che hanno ripetutamente invaso la mia privacy. Come se qualcuno vi guardasse sempre dal buco della serratura. Umiliante. Forse bisognerebbe semplicemente ricordare che è un reato penale invadere la privacy di qualcuno.
Non so se basta....e, allora se non basta, non fidarsi mai di nessuno.

1 commento:

Ibadeth Hysa ha detto...

Ciao, Semalutia? Chi ha violato la tua privacy? Dillo, che ti mando il velociraptor ad azzannarlo!