venerdì 18 dicembre 2009

La teoria della relatività


Mi ripeto di relativizzare. Come un mantra. Relativizza Semalutia, relativizza. Poi sto un pochino meglio. Quando invece ci ripenso, ricado nella tristezza e nella preoccupazione.

Le feste sono meravigliose. Meravigliose quando tutto va bene, quando sei sereno, quando intorno a te c'è gioia...Ma sono orrende quando un tuo caro non sta bene. Orrende perchè ti sforzi di essere felice, di fare i preparativi, di stare tranquillo per i tuoi figli...e dentro di te, invece, c'è un tarlo che ti logora, che non ti fa dormire, che ti spegne il sorriso.

Relativizza Semalutia, relativizza. Ci sono persone che stanno peggio, molto peggio. Ne hai esempi quotidiani intorno a te. Fai un respiro profondo, ossigena il cervello...sogna i prati con i fiorellini...così mi diceva mia madre quando non riuscivo a riaddormentarmi dopo un incubo...

Buone feste a tutti, ricordatevi sempre di relativizzare.
Semalutia

6 commenti:

Luca Conti - Pandemia ha detto...

parole sante :) anch'io oggi c'ho avuto molto da relativizzare e ancora c'avrei da lavorarci su...

Spinoza ha detto...

Mi sa che mi conosci un pochino, ma a me le feste non piacciono davvero per niente. Suona tutto così falso, almeno alle mie orecchie, che mi fa passare la voglia.
Certo, quando uno è lontano può cogliere l'occasione di stare con i familiari che non vede mai. Immagino poi che quando hai figli assuma tutto un altro sapore. Ma io, sinceramente, ne farei a meno (tanto poi basta un fine settimana, a me, per scendere).

Minu ha detto...

Saggia Semalutia.
Relativizzare magari pensando a chi sta peggio.
Ma quando il cuore è gonfio, è gonfio e basta.
Non c'è relativizzazione che tenga.
Un buon cortisonico per disinfiammare et voilà.
Buon Natale comunque.
Spinoza, vero.. con i bambini tutto assume un altro aspetto, io mi godo l'ultimo natale con la leggenda di Babbo Natale in casa, f&u si sta preparando per la dura verità

Susanna ha detto...

Mi dispiace, Semalutia, evidentemente il tuo caro è grave... Difficile relativizzare, in tal caso... e le feste peggiorano la situazione, di solito...
L'unica nota positiva è che ci sono i bambini: con loro è tutto diverso.

Un abbraccio.

gatta susanna

Semalutia ha detto...

Grazie a tutti, ragazzi! La persona a me cara non è che sia in fin di vita, per fortuna. Ma sta male e non si riesce a capirne la causa...vederlo star male mi annienta, vederlo star bene e fare progetti, essere contento ed ottimista mi fa star peggio. Perchè in un anno l'ho visto troppe volte così, per poi ripiombare nello sconforto non appena il malessere ritorna. Perchè quando stai male e non capisci da cosa dipenda, usi dei palliativi che ti fanno bene per un po', per poi ritornare come prima.

Relativizza Semalutia, relativizza.

Alessia ha detto...

un abbraccio...