martedì 29 settembre 2009

Il parco di Luna


Ieri, approfittando ancora delle tiepide giornate autunnali, siamo andati tutti al Luna Park. Bhè, diciamo, quel che ne resta. Infatti stavano smontando tutto ed erano rimasti aperti solo 4 giochi per bambini ed una bancarella con i peluches. Eravamo praticamente solo noi. Abbiamo fatto e rifatto i giochi innumerevoli volte, nella pace, senza la calca che li caratterizza il sabato o la domenica pomeriggio. Bello.
Anche triste però. Il piazzale praticamente deserto, i camion pronti a partire, l'ultimo gioco in fase di smontaggio...pezzo per pezzo...con calma...I bimbi nomadi che scorazzano con le mini moto, o che stanno ai giochi per staccare gli ultimi biglietti....Anche questo rito segna la fine dell'estate, il passaggio ai freddi invernali che spesso non permetterà alle famiglie di uscire di casa. Mi chiedo dove andranno. So già che torneranno puntuali l'anno prossimo. Mi domando se a loro piaccia veramente spostarsi di continuo, montare e smontare, montare e smontare, vivere nelle roulotte. Non so.
Il Luna Park si chiama così perchè, chi l'ha ideato, aveva pensato di creare un parco giochi per la sorella, Luna. Quale posto migliore per portare la mia, di Luna.

Il parco di Luna chiude, arrivederci al prossimo anno.

9 commenti:

Spinoza ha detto...

Davvero è quella l'origine del nome? Bello!

Morgana ha detto...

a Taranto invece segna l'inizio dell'inverno: arriva a fine novembre e resta per tutto il periodo di Natale...

Semalutia ha detto...

Sì, era una delle domande de L'eredità dell'anno scorso!

Susanna ha detto...

E poi dice che la TV non serve...

Da noi, invece, quando il Luna Park arriva, è autunno conclamato. Arriva ad ottobre e sta fino a metà novembre, In quel periodo, dal 31 ottobre al 4 novembre, si unisce con la cosiddetta Fiera dei Morti, che, a malgrado del macabro nome, è un delirio di bancarelle di tutti i tipi.
Per me il Luna Park (o "i baracconi", come li chiamano un po' volgarmente qui a Perugia) segna, invece, l'inizio della stagione fredda...

gatta susanna

Monica ha detto...

Che trisctessa, i Luna Park!!! come anche i circhi... poi mentre smontano ancora di più!!! mi danno un senso di sfruttamento e abbandono... e comincia a girarmi lo stomaco quando li vedo o quando ci penso... e devo farmi una tazza di the caldo per rimettermi in sesto...

Minu ha detto...

Monica, amica mia.
Anche io ho la stessa tua reazione.
Bella, comunque, l'origine del nome

Lu ha detto...

E', a suo modo, un'immagine malinconica perchè legata alla caducità.. Non so spiegarti bene perchè, ma mi hai fatto tornare in mente quel capolavoro ch'è "Il tempo dei gitani"..
A presto!

Monica ha detto...

@Minu: Ciao! sbaciuk! e un abbraccio, salutami la splendida Torino!!!

alianorah ha detto...

Io pensavo che si chiama Luna Park per via di tua figlia ;)