martedì 2 dicembre 2008

Datemi un martello


Tra la febbre che ancora non mi è passata del tutto ed i bimbi che reclamano la mia presenza, stanotte sono stata sveglia circa 3 ore. Ma ero lucida, quasi riposata, e mi è venuto in mente il testo di questo post in maniera così fluida e scorrevole che, se nella vita avessi fatto la scrittrice, avrei dovuto scrivere sicuramente di notte.

Voglio parlare dell'onnipresente Barbara D'Urso. Non mi è stata mai un granchè simpatica, troppo affettata e mielosa. Ora, la sua sovraesposizione televisiva, me l'ha fatta proprio odiare. Leggiti un libro, direte voi. Sì sì, lo faccio e guardo anche i cartoni con la piccola Luna, ma fatemi fare un'analisi dei contenitori MattinoCinque e PomeriggioCinque. Lasciam perdere le banalità e le gossippate che sparano (questo è stato sempre nella natura di Mediaset), quando parlano di politica (o ci provano, ahimè) toccano davvero elevate punte di democrazia mediatica. Assolutamente un covo di forzisti forcaioli, non se ne salva uno! Dai conduttori agli ospiti.

Filippo Facci, poi, è scandaloso. A suo dire, lui commenta la notizia più significativa del giorno prendendola dalla carta stampata. Come si fa a me l'hanno insegnato alle elementari. Si prendono vari giornali, si legge la stessa notizia riportata nelle varie testate, si media e ci si ritrova, forse, più vicini alla verità dei fatti. Lui però non fa così, prende ad esempio un solo giornale, ovviamente il più obiettivo di tutti: l'Unità. E comincia a lagnarsi che gli italiani non capiscono nulla, che si fanno fuorviare da giornalisti senza scrupoli, che come si fa a traviare così la realtà, che la colpa dello sfascio italiano viene sempre data alla destra. Incommentabile.

Brachino lo sorvolo a piè pari, padre di Lucignolo e degno discepolo di Fede e Liguori.

Barbara D'Urso. A parte che sta sempre seduta di 3/4 per far vedere il suo lato migliore, a parte che fa delle scenette imbarazzantissime col colonnelluccio delle previsioni del tempo, a parte che chiama tutti con dei nomignoli irritanti "sandrocchia" "moirona" "valeriona" "lindina" etc., a parte che gli ospiti del suo salotto sono tutti suoi grandi amici (ad una certa età bisognerebbe fare una selezione) da ben 30 anni, a parte che quando ti fa le domande ti guarda con quel sorrisino di soddisfazione come a dire "vedi, sono sicura che ad una domanda del genere risponderesti solo a me, sono proprio un'ottima confidente", a parte che da spesso del "deficiente" ai suoi ospiti volendo essere spiritosa ma che le facce di chi si è preso l'insulto fanno trasparire che non hanno gradito affatto, a parte tutto questo...già, a parte tutto questo, cosa? Nulla direi.

4 commenti:

Spinoza ha detto...

Stacca l'antenna. Fallo, ti prego.

alianorah ha detto...

Ma non ti manca un po' il suo "Ragazziiiii..."?

Semalutia ha detto...

@Spinoza: prima o poi passo al satellitare, giuro!

@alianorah: uh, mamma, l'avevo rimosso!

Spinoza ha detto...

al telefono satellitare? :)

Comunque no, il satellite è semplicemente moltiplicare per 10mila la tristezza della tv normale.
Meglio spegnerla, secondo me.